Carnaroli di Sibari allo zafferano di Cassano, colatura di alici, formaggio dolcecampo e cipolla bianca di Castrovillari

Pronto in

30 minuti

porzioni

4 persone

livello di difficoltà

Ingredienti:
  • 300gr Carnaroli di Sibari
  • 200gr Formaggio dolce dorme
  • 100gr Brodo vegetale
  • 2 Cipolla bianca di Castrovillari
  • q.b. Olio extra vergine di oliva
  • q.b. Sale e pepe
  • 1 cucchiaio Colatura di alici (gaum)
  • 1 cucchiaio Polvere di alici
  • 0,1 Zafferano di Cassano

Questo piatto è composto esclusivamente con prodotti tipici calabresi prodotti nel nostro territorio dal riso allo zafferano dal formaggio al garum.

Preparazione

Preparate un brodo vegetale con i gambi della cipolla bianca di Castrovillari, sedano e carote. In un tegame per risotti fate scaldare dell’olio extra vergine di olive e aggiungete la cipolla bianca finemente tritata facendola rosolare leggermente.

Aggiungete il riso di Sibari e fatelo tostare per un minuto circa, sfumate con la colatura di alici e girate per qualche minuto. Iniziate ad aggiungere il brodo caldo, mescolate e continuate ad aggiungere brodo man mano che si assorbe. Nel frattempo mettete un po’ di zafferano in una ciotola con del brodo caldo per qualche minuto e aggiungetelo al riso poco prima della fine della sua cottura. Quando il riso è cotto spegnete il fuoco. A questo punto aggiungete il formaggio dolcecampo di Campotenese, mescolate e fate mantecare per qualche minuto fuori dal fuoco. Servite ben caldo e se volete decorate con dei fiori eduli e della polvere di alici.

Preparate un brodo vegetale con i gambi della cipolla bianca di Castrovillari, sedano e carote. In un tegame per risotti fate scaldare dell’olio extra vergine di olive e aggiungete la cipolla bianca finemente tritata facendola rosolare leggermente.

Aggiungete il riso di Sibari e fatelo tostare per un minuto circa, sfumate con la colatura di alici e girate per qualche minuto. Iniziate ad aggiungere il brodo caldo, mescolate e continuate ad aggiungere brodo man mano che si assorbe. Nel frattempo mettete un po’ di zafferano in una ciotola con del brodo caldo per qualche minuto e aggiungetelo al riso poco prima della fine della sua cottura. Quando il riso è cotto spegnete il fuoco. A questo punto aggiungete il formaggio dolcecampo di Campotenese, mescolate e fate mantecare per qualche minuto fuori dal fuoco. Servite ben caldo e se volete decorate con dei fiori eduli e della polvere di alici. 

CURIOSITà

La particolarità di questo piatto è che è preparato con prodotti esclusivamente calabresi

consigli

I pistilli di zafferano devono essere reidratati per bene in brodo caldo

tecniche

Tradizionali

Pierluigi Vacca

 FOOD MAKER STAR

Zafferano Puro in stimmi

Lo zafferano è una pianta officinale, capace di esaltare qualsiasi pietanza e di soddisfare i palati più fini ed esigenti.

Pin It on Pinterest