I Territori

Calabria

Chiusa a nord dagli imponenti rilievi del Pollino e dell’Orsomarso e circondata da due mari, la terra di Calabria ha un territorio prevalentemente montuoso, grandi riserve verdi, e laghi incontaminati, vette che degradano a picco nel mare e circa 800 km bagnati da un mare limpido e turchese. Proprio grazie a questa sua particolare conformazione che fonde montagna e mare, la regione è caratterizzata da un susseguirsi panorami mozzafiato che la rendono una perfetta sintesi dell’armonia mediterranea. Oltre ad essere una terra dall’ambiente incontaminato e superbo, la Calabria ha radici storiche secolari ed è ricca di tradizioni che sono sopravvissute nel tempo grazie alla tenacia delle sue genti. Dal punto di vista storico il periodo di maggior splendore coincise con il fiorire delle tante polis della Magna Grecia. Queste città stato, tra cui le potenti Sibari e Crotone, divennero dei veri e propri fari della civiltà del tempo in svariati campi come le arti, la filosofia, l’ingegneria e la medicina.

Le attrazioni

L’attrazione più popolare della Calabria è la sua costa caratterizzata da lunghi tratti di sabbia fine circondate da alberi secolari e lambite da acque cristalline brulicanti di fauna ittica. La regione infatti offre un’ampia scelta di splendide spiagge tra le quali, Capo Vaticano, definita una delle 100 spiagge più belle del mondo. Dal punto di vista archeologico un famoso reperto diventato il simbolo della Calabria sono i Bronzi di Riace, conservati nel Museo Archeologico di Reggio Calabria.

Tipicità

La cucina calabrese si caratterizza per il suo gusto forte e deciso spesso molto piccante e del resto i prodotti tipici calabresi più famosi sono appunto il peperoncino e la celebre ‘Nduja. Oltre ai sapori piccanti, però, la regione è uno dei principali produttori di agrumi e liquirizie e offre una vasta gamma di formaggi. Dalla Sila giungono inoltre funghi molto prelibati, mentre dal mare tonno e pesce spada. Da sempre ’’ terra del vino’, vini tipici calabrese più conosciuti sono il Cirò di Calabria, il Balbino d’ Altomonte, il Greco di Gerace.

Tradizioni

Il patrimonio folkloristico della Calabria è estremamente ricco e variegato. Accanto infatti alle tradizioni legate alla devozione popolare, abbondano preziose testimonianze delle minoranze etniche e linguistiche che qui si sono traferite secoli fa. Degne di nota sono i costumi e le tradizioni dell’antico gruppo etnico di origine albanese degli Arbëreshë, dell’area Grecanica, dove si parla il griko, un antico idioma di tipo neogreco e della piccola comunità occitana di religione valdese di Guardia Piemontese.

6

Pin It on Pinterest